IIS NELSON MANDELA

Eventi

 

19 febbraio 2019 Falcone – Le idee restano | Conferenza spettacolo con la Prof.ssa Maria Falcone | Scandiano 20

Questa conferenza – spettacolo prende spunto dal libro scritto dalla professoressa Maria Falcone “Giovanni Falcone. Le idee restano”, in collaborazione con Monica Mondo ed edito da Edizioni San Paolo, uscito nel 2017. In questo libro la sorella Maria, con Monica Mondo, rilegge l’album dei ricordi: l’infanzia con i fratelli, la famiglia e gli insegnamenti, la Palermo in cui sono cresciuti, gli incontri e le amicizie, le gioie e i dolori. Il ricordo non appartiene solo al passato, è lo strumento per capire il presente, per trasformare il timore in ricerca di giustizia, per non ridurre un uomo al ruolo di sola icona, piuttosto per ribadirne legami, affetti, ideali e passioni. Il corpo fa l’uomo mortale, le idee lo consegnano alla storia. Gli ideali di Giovanni Falcone restano, bandiera delle quotidiane lotte per lo stato di diritto.
 
La professoressa Maria Falcone sarà intervistata dal regista di NoveTeatro Domenico Ammendola. Sarà proiettato un estratto del film-documentario diretto da Marco Turco “In un altro paese”, che esamina il rapporto tra la mafia siciliana e lo Stato italiano negli anni della prima Repubblica, verranno quindi letti alcuni brani dal libro “Giovanni Falcone. Le idee restano”.
 
La Fondazione Falcone è impegnata dal 1993 in un’attività di sensibilizzazione dei giovani alla cultura antimafiosa che realizza organizzando incontri nelle classi delle scuole di ogni ordine e grado e nelle università di tutta Italia. La professoressa Maria Falcone porta ai ragazzi la testimonianza della vita del fratello, Giovanni Falcone, spiegando ai giovani quali sono i meccanismi-guida che portano all’affermazione della mafia nella società e come la società civile può difendersi da essa con un’attiva vigilanza quotidiana da praticare a tutte le età e a tutti i livelli di attività che ogni cittadino svolge.

13 febbraio 2019 Mostra fotografica “Molti Volti”

Giovedì 14 Febbraio, ore 8,30 presso il teatro “Bismantova” di Castelnovo ne’ Monti.

Dialoghi in classe…

A: Io sono montanaro doc; tu, invece, sei una marocchina!

O: …sbagliato! Sono berbera da parte di mia madre, araba da parte di mio padre e mi sento italiana, abito a Toano! Sono un mix unico…capito?!

 La mostra conclude un percorso volto alla sensibilizzazione sui temi dell’immigrazione e dell’accoglienza, coordinato dalla Prof. Cinzia Pistelli, docente di italiano e storia, in collaborazione con lo studente Davide Crispino e rivolto alle classi 5^E e 5^G dell’I.I.S. Nelson Mandela di Castelnovo ne’ Monti.

Continua a leggere…Mostra fotografica “Molti Volti”

23 gennaio 2019 GIORNO INTERNAZIONALE DELLA MEMORIA

Domani, martedì 22 gennaio, prendono il via le iniziative correlate

Prendono il via domani, martedì 22 gennaio, le iniziative promosse dal Comune di Castelnovo ne’ Monti in occasione della Giornata internazionale della memoria 2019. Il primo appuntamento sarà alla sala concerti dell’Istituto “Peri-Merulo”, rivolto in particolare ai bambini delle classi quinte elementari e i ragazzi delle scuole medie: “La guerra ci passava sopra”. Nella sala concerti dell’Istituto ‘Peri-Merulo’ alle 10’30 sarà presentato il libro a cura di Franco Piccinini, una raccolta di testimonianze su come i bambini reggiani hanno vissuto il periodo della guerra. “L’idea – spiega Piccinini – è nata guardando in tv i bambini siriani massacrati e terrorizzati dalle bombe. Tanto è stato scritto su quel periodo, sul fascismo, sulla Resistenza, ma nulla mai dal punto di vista dei bambini. Ho perciò iniziato a girare la provincia di Reggio, dalla montagna alla pianura in cerca di testimoni e di storie”.

Mercoledì 23 gennaio, alle 10,30, al Teatro Bismantova verrà proiettato il film “Un sacchetto di biglie”, per le classi delle scuole medie e per il biennio delle superiori. Il film di Christian Duguay parla di due fratelli ebrei che, bambini, vivono nella Francia occupata dai nazisti e inizia un lungo viaggio attraverso la Francia per sfuggire alla cattura.

Giovedì 24 gennaio nella sala consiliare del Municipio, dalle ore 9,45, per le classi quarte delle scuole elementari si svolgerà la narrazione a cura di Alessandra Fontanesi (di “Istoreco”) “Il gelataio Tirelli” di Tamar Meir. Una storia vera sul valore del coraggio, dell’amicizia e dell’aiuto reciproco: il protagonista apre una gelateria a Budapest, ma quando i nazisti invadono la città decide di fare qualcosa di ancora più buono.

Sabato 26 gennaio, alla sala concerti del “Peri-Merulo”, alle ore 17, un grande concerto per la Giornata della memoria: “I giusti d’Italia”, con gli studenti dell’Istituto musicale e le letture di Ezio Razzoli.

Domenica 27 gennaio alla Biblioteca “R. Crovi”, dalle ore 16, appuntamento con la lettura dell’albo illustrato “La bambina del treno” di Lorenza Farina e Manuela Simoncelli e il laboratorio di approfondimento con spunti tratti da “Se questo è un uomo” di Primo Levi, per ragazzi dagli 8 ai 12 anni.

Martedì 29 gennaio al Teatro Bismantova, alle 10,30, nuova proiezione cinematografica per il triennio delle scuole superiori: il film “La testimonianza” di Amichai Greenberg. Il protagonista Yoel, uno storico meticoloso, porta avanti un significativo dibattito contro un massacro avvenuto durante l’olocausto e scopre che sua madre porta una falsa identità. Il film verrà proposto anche giovedì 31 gennaio, in orario serale (dalle 21) nell’ambito della rassegna d’essai “Lo schermo bianco”, aperta a tutti (ingresso 4 euro).

Un ultimo appuntamento collegato alla “Giornata della memoria” è in programma sabato 16 febbraio, alle ore 10, al Teatro Bismantova: la presentazione della pubblicazione “L’Appennino e Kahla–Ieri, oggi e domani”, che ripercorre l’affascinante storia dei rapporti tra Castelnovo e la cittadina della Turingia a partire dalla deportazione di tanti montanari nel 1944 nel campo di lavoro sotterraneo dove venivano prodotti i caccia Me 626, fino alla partecipazione avviata negli anni ’90 alle commemorazioni internazionali dei caduti che si tengono nella cittadina tedesca ogni anno e agli scambi ormai regolari con viaggi di studenti da Castelnovo a Kahla e viceversa, che hanno costruito una salda amicizia europea.

Commenta il vicesindaco e assessore alla cultura Emanuele Ferrari: “Mai come in questo tempo crediamo sia necessario, anche con azioni concrete e nei nostri comportamenti quotidiani, ribadire il valore imprescindibile della memoria. La democrazia è nata sulle ceneri di una immane tragedia che non si può negare o mettere in discussione in nessun modo. A maggior ragione quando c’è chi cerca di semplificare e minimizzare le responsabilità che la Storia ha consegnato come segni indelebili del nostro vivere oggi. Fare memoria è costruire legami, promuovere incontri, ascoltare racconti, testimoniare anche per quelli che non ci sono più. Coltivare l’umanità al massimo grado, proprio a partire da quella più ferita, sofferente, esclusa. Con questa rosa di iniziative che stanno riscontrando una vastissima richiesta di partecipazione vogliamo ribadire il nostro credo più profondo nei valori dell’ospitalità, della ricchezza nelle differenze. Il nostro desiderio di sentirci sempre cittadini del mondo. La nostra ferma certezza che solo a partire dallo scavo della memoria e per la memoria sia possibile sperare nella pace e nel bene per tutti e ciascuno”.

Per informazioni sugli appuntamenti: Teatro Bismantova, 0522611876, info@teatrobismantova.it; Biblioteca “R. Crovi”, 0522610204, biblioteca@comune.castelnovo-nemonti.re.it.
scu

19 gennaio 2019 Incontro con l’autore, proposta con Saverio Tommasi

Gentili insegnanti, presidenza, corpo docente tutto,
Vi scrivo in qualità di agente letterario dell’autore SAVERIO TOMMASI, che ha all’attivo due libri pubblicati per Sperling & Kupfer, Mondadori.

Vi disturbo per proporre un evento “incontro con l’autore” presso la Vostra scuola, un’attività di confronto fra studenti e autore che Saverio Tommasi svolge costantemente da alcuni anni, riservando il giorno del sabato mattina proprio a questa attività.

In calce a questa mail trovate una breve presentazione di Saverio. Entrambi i libri dell’autore trattano tematiche sociali quali l’anti-razzismo, il cyberbullismo, l’ambiente, la gentilezza.
La tematica specifica dell’incontro può essere concordata da Voi e dal Vostro corpo docente, in accordo con l’autore.

La sua forte comunicabilità, acquisita anche grazie a tanti anni di teatro, lo rende piacevole, “leggero” (malgrado le tematiche) e di facile fruibilità per i giovani.
Saverio si avvale anche dell’utilizzo di brevi video specifici.

Saverio Tommasi, di Firenze, è disponibile a venire a titolo completamente gratuito, solo al rimborso spese di viaggio.
La formula prevede l’acquisto e la lettura di uno dei libri da parte dei Vostri studenti, e la successiva discussione dello stesso il giorno in cui ci sarà Saverio.

Vi prego di farmi sapere se la cosa può interessarVi.
Grazie mille per l’attenzione e buona giornata.
Dorina

Dorina Gelmi
Tato Music Srl
Mob. ++39-348-6416163
 
————————————————————–

Saverio Tommasi è un giornalista che realizza documentari e video inchieste per Fanpage.it, uno dei giornali online più letti in Italia, e il più condiviso in assoluto sui social.
Su Facebook ha quasi mezzo milione di persone che lo seguono.
Nel 2017 il suo libro d’esordio per Sperling/Mondadori “Siate ribelli, praticate gentilezza” ha venduto oltre 15mila copie.
Saverio è fiorentino doc, è un “duro e puro” del giornalismo, con una carriera teatrale alle spalle. E’ profondamente anti-razzista, anti-omofobo, e soprattutto è la dimostrazione vivente di come si possa affrontare la quotidianità con speranza, entusiasmo, positività e gentilezza. Il 13 novembre, sempre per Sperling/Mondadori, è uscito il suo romanzo “Sogniamo più forte della paura”, di cui allego scheda.

Alcuni video rappresentativi di Tommasi:

Immigrazione:
Con Roberto Saviano:
Chernobyl:
 Grazie.